Avis aux collectionneurs : arrivage de Caladium et plantes rares

Nos baby plantes sont de retour ! Réalisez votre propre box de baby plantes

Come mantenere un terrario vegetale?

Un terrario chiuso non ha certo bisogno di molta manutenzione e irrigazione, ma ha bisogno di molta attenzione e vigilanza , soprattutto nelle prime settimane.

Manutenzione di un terrario

Umidità: poca, molta, follemente o per niente?

terrarium humide

Ricreando un ambiente umido, il terrario tropicale consente alle piante di nutrirsi da sole.
D'altra parte, nonostante l'umidità presente sulle pareti è necessario per il corretto funzionamento dell'dell'ecosistema terrario, troppa nebbia e quindi un'umidità troppo elevata può nuocere le tue piantine.
Quindi quando lo porti a casa, lascialo all'aperto senza chiuderlo per 48 ore. Questa volta gli permetterà di adattarsi al suo nuovo ambiente. Quindi, chiudilo e monitorali per i prossimi giorni. Se c'è molta umidità sulle pareti del vostro terrario, cioè grosse gocce d'acqua e piante poco visibili, apritelo per circa 1 ora per farlo uscire all'aria. Il ristagno di aria umida favorisce lo sviluppo di muffe e batteri.
Ripetere l'operazione tante volte il necessario .
Il terrario tropicale può quindi impiegare diverse settimane prima di regolarne l'umidità e stabilizzarsi.

Cura delle tue piante da terrario

Plante terrarium a choisir

Utilizziamo piante a crescita molto lenta. Inoltre, chiusi in un barattolo, cresceranno più lentamente che in un ambiente esterno ma continueranno a fiorire e svilupparsi. Non esitare a tagliare le foglie che toccano la parete del tuo vaso in corrispondenza dei rami per evitare la muffa. Ricorda anche di rimuovere regolarmente foglie e steli morti. D'altra parte, per mantenere lenta la crescita delle tue piccole piante, il fertilizzante non è obbligatorio. Infine, se dopo un po' senti che la tua pianta ha bisogno di più spazio, non esitare a utilizzare un vaso più grande e segui il nostro tutorial per rifare da solo il tuo terrario.

Come innaffio un terrario?

L'irrigazione va fatta poco: basta spruzzare qualche getto o usare un cucchiaio o anche le mani, ma evitare l'annaffiatoio o il rubinetto dell'acqua direttamente.
D'altra parte, se l'acqua del rubinetto è troppo dura, è meglio usare acqua minerale.
L'irrigazione viene effettuata circa due volte l'anno , questa è una media perché viene eseguita principalmente in base allo stato ambientale del tuo terrario. Devi avere occhio! Guarda l'evoluzione della tua schiuma, se diventa gialla, significa che ha bisogno di acqua. Tocca la terra con il dito, è bagnata o asciutta?

Dove devo posizionare il mio terrario?

Il tuo piccolo giardino sotto vetro tollera molto bene la luce indiretta tutto l'anno.
Ma se ne hai la possibilità, spostalo d'inverno in modo che sia in l'esposizione diretta, invece, non dimenticate di cambiarne la posizione in estate, essendo la luce diretta più forte, potrebbe bruciare le piante.
In termini di temperatura, non è molto esigente perché può vivere tra i 15 e i 25° gradi non esitate a contattarci.